L’arte di Ciro Cioffi

Quando l’indefinito lascia spazio al pensiero sovrano, libero di definire e rigenerarsi a sua somiglianza.
Quando il colore erutta dal magma creativo e diviene sedimento artistico d’eccezione.
Quando le forme prendono sembianze di concetti evolutivi che spaziano tra le infinite regioni del divenire.
Quando un’immagine, di-versa versa in analisi di-versi versati su spatole d’inchiostro.
Opere dell’artista di Ottaviano, Ciro Cioffi


Musica di carta

Stelle lucenti
srotolano
note cadenti.

Ascolto un blues
musica di carta
sulla pelle.

Maria Teresa Infante


Bersaglio

Vorrei mirar-mi
ed esser quale sono

eppur dal centro
io divergo il tiro

e del bersaglio sono
il mio cecchino.

Maria Teresa Infante

Il varco
 
Ci si ferma
a ridosso
del muro innalzato
addosso
 
Le pareti
chiudono stanze
aperte
 
sei fuori
 
senza aver mai guardato
dentro
 
dove anche gli spettri
trovano giovamento
vanno e vengono
senza che sia concesso.
 
Barricate non fermano il passo.
 
Sassate mirano al centro.

Maria Teresa Infante

Alternanze

Quando l’albe
squarceranno il sonno
al giorno
tramonterà la notte
e andremo a fondo.

Nulla più di un incontro
ad agitar le acque
di un ricordo.

Maria Teresa Infante


Oscillazioni vitali

Vorrei bere un po’
di questo mondo
mandarlo giù
deglutirne il senso
sorso a sorso
come se fosse un carico
d’inchiostro
con le mammelle liquorose e gonfie.

Le ossa scarne stentano a restare
c’è sempre vento a farle vacillare
 
di poco peso
è facile ondeggiare.

Maria Teresa Infante
 




Interni ed esterni

Non fui del Caos
radice generata
ma del suo cerchio
raggio che non quadra
e mai mi trovo
quando l’Ego chiama

Maria Teresa Infante



Rosso sangue
 
Io sono il canto del mare
io sono il mare che canta
 
e sono il canto
e il mare
 
sono la nota di un mezzo soprano
la melodia incompiuta nella tua mano.
 
Io sono il mare
la triste storia di muschio e pietra
che pietra sono le mie ossa
sono l’onda
che s’alza urla infrange e s’inabissa
lasciando andare il corpo tra i fondali
poi si calma
mescendo il cielo che scolora tra le baie
che baie solitarie sono le mie braccia lungo i fianchi
 
e sono il cielo
questo cielo che di notte cambia umore quando è nero
e si confonde tra le bocche che si donano anche il sangue
perché di sangue è rossa anche la morte
che si disseta al capezzale del mio petto
 
e sono goccia che dalla ferita gronda
 
sono il canto
il mare
 
sono la notte
il rosso
la tua colpa
 
io sono il canto
ascolta!
 
Io sono il mare
e l’onda che ti può annegare
 
io sono il rosso
che volevi amare
 
sono la goccia
uscita dal costato
 
sono il piacere
che chiamavi amore
 
sono l’orgasmo
nudo e messo in croce
 
sono l’amore
il rosso che non muore
 
io sono sangue
il rosso che hai versato
 
sono la morte
ora
 
il tuo peccato.
 
Maria Teresa Infante
Edita: silloge “Rosso sangue”, Oceano Edizioni (2018)  

Infibulata
 
Rosa, svelta anzitempo
avesti solo spine sul tuo gambo
 
fragranza fu rubata all’innocenza
d’una corolla nata senza stella
 
son lunghe notti che dovrai vegliare
acque nere che dovrai salpare
 
a bordo del saccheggio che ti rese
velluto sol di ostento e godimento
 
e fosti rosa muta, mai loquace
il tuo giardino, ratto di sabine.

Maria Teresa Infante
Edita: silloge “Rosso sangue”, Oceano Edizioni (2018)  
 

5 pensieri riguardo “L’arte di Ciro Cioffi

  1. Ed è poesia nella poesia . . . dolce incanto che non lascia il cuore . . . sublime bellezza tra parole e colori . . . che si fonde e si confonde nel turbinio scarno della mente . . .
    Ed è poesia nella poesia . . . a lasciare il passo al vivere . . . di chi ascolta e vede . . . ombre nella luce e luce nelle ombre !!!

    "Mi piace"

    1. Carissima Estela, da artista e autrice sensibile come sei non potevo aspettarmi altro. Non posso che ringraziarti per la tua stima e l’attenzione, come ben sai ricambiate. Un caro saluto a un’amica lontana ma sempre vicina con il cuore. Dalla Puglia alla Svizzera con affetto.

      "Mi piace"

  2. Rosa Maria Giorgio 16 agosto 2019 — 17:59

    Con quanta delicatezza affronti certe tematiche come l’ infibulazione tra l’altro affrontato da me in maniera più dura. Non mi stanco mai di leggerti complimenti davvero la tua poesie è un arricchimento grazie Poetessa

    Piace a 1 persona

    1. Sono io a ringraziarti Rosa Maria per la tua attenzione; grata per averci dedicato parte del tuo tempo. Come ringrazio Ciro le cui opere, mi hanno ispirato le poesie pubblicate, inedite. Un caro saluto

      "Mi piace"

    2. Ti ringrazio per le tue belle parole di cui mi sento più che onorata. Sono io che ringrazio te per la tua attenzione e gentilezza

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close